La mia foto

Flickr

  • www.flickr.com

Ecosystem

  • Me
    LogoGigi







Creative Commons

« Marketing pasticcione | Principale | Live from Palo Alto »

01/10/2008

Commenti

Guglielmo

Peccato che lo diriga Chailly! Scusa, ma ho il dente un poco avvelenato con quel signore per vicende che riguardano l'amata orchestra Verdi. Di fatto quasi tre anni fa l'ha abbandonata con una scusa ridicola, un pretesto, ovvero che, essendo morto il direttore del coro, Romano Gandolfi, o volendo la Verdi onorarlo con un'esecuzione del Requiem di Verdi, Chailly pretese che la Verdi organizzasse il concerto in una chiesa o comunque in altro luogo ad alta visibilità. E tutto questo nel giro di un mese, cosa che la Fondazione Verdi non è stata in grado di fare, ovviamente. Come conseguenza se ne è andato anche perchè nel frattempo aveva assunto l'incarico a Lipsia e poi mirava alla Scala. Non mi pare che a Lipsia faccia sfracelli e la Scala probabilmente la vedrà con il binocolo rovesciato. Tra i brani che eseguiranno mi pare ci sia il finale della Turandot di Puccini rifatto da Berio, brano che ha inciso con la Verdi in uno splendido CD DECCA. Spero che abbiate un buon posto dal quale si sente bene, perchè notoriamente l'acustica della Scala non è molto buona, è piuttosto inscatolata, nonostante il costoso restauro. Comunque la Scala è sempre la Scala anche se agisce da pompa idrovora dei finanziamenti in musica delle istituzioni milanesi per cui per gli altri resta ben poco; del resto ha un costo medio a spettacolo che è parecchio superiore a quello di uno spettacolo al Metropolitan di New York. Scusami il tono che può sembrare polemico, ma ti garantisco che sono di ottimo umore.

I commenti per questa nota sono chiusi.